SALA FITNESS

YOGA

Gli stili che proponiamo sono:
 
– KRIYA YOGA (martedì)
La mattina presto è il momento migliore per detossinare il corpo, energizzarlo, rafforzare muscoli e sistema immunitario, attraverso specifici movimenti e sequenze associati al respiro. Si consiglia di venire a lezione a digiuno, o dopo aver fatto una colazione leggera, meglio se a base di liquidi.
 
– HATA YOGA (giovedì)
E’ lo stile tradizionale che mette insieme posizioni di forza con posizioni di rilassamento e ascolto, a completare il lavoro fisico, tecniche di pranayama e controllo della mente. 
 
– VINYASA YOGA (sabato)
Stile dinamico dove ogni posizione viene concatenata a un’altra, come in una coreografia, in maniera armoniosa e fluida, seguendo il ritmo del respiro, praticando Bandha e concentrazione.

ORARI

Mar e Gio 08:30 – 09:30

Sabato 12:00 – 13:00

 

PILATES ADVANCE

DESCRIZIONE ATTIVITA’

E’ un sistema di allenamento sviluppato all’inizio del Novecento da Joseph Pilates.

Si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale. Il punto cardine è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l’addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare. Gli esercizi che si eseguono sul tappetino devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, nonché abbinati ad una corretta respirazione.

BENIFEICI

 In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell’allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo si rinforzano non solo gli addominali, ma anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alla pelvi.

ORARI

Lunedì e Venerdì  08:30 – 09:30

 

FUNCTIONAL TRAINING

Il functional training rappresenta una metodologia d’allenamento, dove a dettar legge non è piu’ il macchinario esteticamente bello ma un ambiente spartano dove poter fare esercizi a corpo libero o / e con semplici attrezzi, come la fitball, palle mediche, TRX, kettlebell, sacche bulgare, clave, corde per il jump rope, sbarra per trazioni, ecc.

Ma cosa vuol dire funzionale? Un movimento si dice funzionale quando rispecchia i gesti della vita quotidiana, movimenti naturali realizzati grazie alla contrazione sinergica di piu’ gruppi muscolari. Scopo di questo allenamento è sviluppare un corpo bello, armonico e forte tramite esercizi che richiamano le funzioni base per cui è nato; per questo si vanno a creare percorsi che si avvicinino il più possibile a quello che il corpo umano fa per natura.

Nella nostra vita quotidiana non esiste l’isolamento muscolare tipico della sala attrezzi, qualsiasi cosa facciamo, dal semplice camminare all’alzare una busta della spesa, dall’arrampicata al salto, richiede movimenti permessi dalla sinergia muscolare.

Essere funzionali vuol dire essere forti, reattivi, agili, veloci, elastici, coordinati, grazie al fatto che si acquisiscono nuovi schemi motori attraverso esperienze motorie multiple e sempre piu’ difficili. Tale allenamento, grazie alle sue caratteristiche ci permetto di prevenire piuttosto che curare infortuni muscolari e articolare. Insomma, il funtional training rappresenta un allenamento adatto a tutte le fasce d’età grazie al quale attraverso una progressione costante dei movimenti che vanno dal facile al difficile, dal semplice al complesso, dal conosciuto al non conosciuto, ci permettono di migliorare sia dal punto di vista motorio che dal punto di vista cognitivo, il tutto grazie al costante invio di nuovi stimoli che vengono capatati dai nostri analizzatori ed inviati al sistema nervoso centrale per essere elaborati garantendoci un’adeguata risposta motoria.

ORARI

da Gennaio 2022

CROSSFIT

Il Crossfit rappresenta una disciplina nata negli Stati Uniti intorno agli anni 70’ ma che ha visto la sua ascesa intorno agli anni 90’, fino a “spopolare” in tutto il mondo solo dopo il 2008.

Esso rappresenta un “programma” di rafforzamento e condizionamento fisico generale di tipo fitness e wellness utilizzato anche all’interno dei forze speciali militari.

Incentrato su una serie di movimenti funzionali in continua evoluzione, ha come caratteristica principale l’alta intensità di esecuzione (HIT – High Intensity Training).

Il principio cardine dell’allenamento di crossfit è la varietà degli stimoli. Lo dice il nome stesso, composto dalle parole “cross” e “fit”, ovvero l’intreccio di più attività motorie.

Un buon crossfitter – nome di chi pratica crossfit – sa eseguire moltissimi esercizi di potenziamento, a corpo libero e con i sovraccarichi (kettlebell, palla medica, bilanciere ecc), ma anche discipline aerobiche o miste (corsa, salto con la corda, canottaggio, nuoto, ciclismo ecc).

Il crossfit è un’attività potenzialmente benefica e vantaggiosa, sia dal punto di vista del fitness generale che salutistico.

L’ideatore di questa disciplina motoria fu Greg Glassman che rispose in modo semplice a chi un giorno gli chiese cosa fosse il Crossfit dicendo: “esercitati e allenati con i sollevamenti principali: deadlift, clean, squat, presse, C&J e snatch. Allo stesso modo, impadronisciti delle basi della ginnastica: pull-up, dip, arrampicata sulla corda, push-up, sit-up, flip e prese. Vai in bici, corri, nuota, voga ecc, forte e veloce. Cinque o sei giorni a settimana mescola questi elementi in tutte le combinazioni e i percorsi che ti suggerisce la tua creatività. La routine è il tuo nemico. Continua a fare allenamenti brevi e intensi. Impara e pratica regolarmente nuovi sport”.

Insomma, chi pratica crossfit parte dal concetto che: “YOUR WORKOUT IS MY WARMUP”, questo per indicare che, gli allenamenti di crosfitt si basano su lavori ad alta intensità e di breve durata, ideali soprattutto per chi ha poco tempo a disposizione ma ha voglia di migliorarsi ogni giorno di più ottenendo ottimi risultati dal punto di vista muscolare e soprattutto mantenendo in ottima salute il muscolo cardiaco, vero e proprio motore di quella “macchina” chiamata corpo umano.

ORARI

da Gennaio 2022

METODO MEZIERES

Françoise Mézières  è stata una fisioterapista francese. Ha sviluppato il concetto di “catena muscolare” e ha creato il “Metodo Mézières”.

Françoise Mézières ha evidenziato 4 catene muscolari:

1. CATENA POSTERIORE;

2. CATENA ANTERO-INTERIORE;

3. CATENA BRACHIALE ANTERIORE;

4. CATENA ANTERIORE DEL COLLO.

Queste catene sempre ipertoniche ed in costante retrazione, sono la causa di tutti i nostri dismorfismi: scoliosi, dorso curvo, periartriti, sciatalgie, ernie discali, artrosi, gambe vare, valghe, alluce valgo, ecc. ecc.

BENEFICI

L’applicazione di questo approccio terapeutico trova un grandissimo riscontro nella fisioterapia moderna.

Infatti tutte le patologie muscolo-scheletriche non traumatiche, trovano un grande giovamento nella messa in tensione con la rieducazione posturale.

Molto spesso si associa il Metodo Mézières solamente al trattamento delle scoliosi oppure alle patologie del rachide. Invece anche tutte le condizioni che riguardano gli arti superiori ed inferiori possono beneficiare dell’allungamento globale e progressivo della terapia Mézières.

Questo avviene in quanto andando a modificare la lunghezza muscolare dei vari distretti, anche le altre articolazioni ritrovano una corretta funzionalità, sia che le disfunzioni che avevano creato problemi siano ascendenti o discendenti.

ORARI

Mercoledì 08:30 – 09:30